Consumatori di pornografia

Alcuni consumatori di porno video estrema possono diventare tolleranti ad un certo tipo di immagini, che possono avere un impatto sulla risposta sessuale. Ci sono troppo poche prove per concludere che le immagini visive e i film possano creare dipendenza. Diversi studi concludono che la liberalizzazione del porno video nella società possa essere associata ad una diminuzione dei tassi di stupro e di violenza sessuale, oppure suggeriscono alcun effetto, o sono inconcludenti. Nei maschi, l’effetto più immediato della pornografia è “un grande incremento degli sfoghi sessuali totali nello stesso giorno attribuito alla masturbazione” con la maggior parte “di loro che trovano l’esperienza sessualmente eccitante, divertente, e generalmente piacevole, ma alcuni hanno riferito di essere disgustati,  di provare vergogna, e di essere scioccati “. La dipendenza da pornografia è una presunta dipendenza comportamentale caratterizzata da un uso compulsivo, ripetuto di porno video con gravi conseguenze negative per il fisico, lo stato mentale, sociale e / o il benessere finanziario. Non è presente una diagnosi di dipendenza da porno video nella versione corrente del Manuale diagnostico e statistico dei Disturbi mentali (DSM-5). Il DSM-5 considera tale diagnosi e la respinge perché “non vi è sufficiente evidenza per stabilire i criteri diagnostici e naturalmente le descrizioni necessarie per identificare questi comportamenti come disturbi mentali “. Una revisione del 2014, ha trovato che l’uso con un’alta frequenza di stimoli sessuali visivi “non riesce a soddisfare gli standard di dipendenza”, per esempio perché può ridurre i comportamenti non salutari.……